Privacy Policy Cookie Policy
News dal Mondo

Cooperando 2012, una riflessione su formazione, intercultura, motivazioni

Un’occasione per riflettere sul ruolo e le motivazioni, il bagaglio culturale e la formazione di chi si dedica alla cooperazione internazionale, compiendo in molti casi una scelta di vita destinata ad avere importanti conseguenze sulla propria e l’altrui esistenza, ma anche ricadute positive sull’economia, la cultura, i rapporti fra popoli. Tutto questo sarà al centro del convegno che il Comune di San Casciano Val di Pesa, in collaborazione con la Provincia di Firenze, l’associazione Mano Amica Dea Friends, la cooperante Ester Giuntini per sabato 12 maggio.

La scomparsa di Andrea Ferri, volontario in Tanzania, ha impresso un segno indelebile nel territorio. Un’eredità fatta di impegno e sacrificio, di altruismo e sensibilità che Comune e cittadini intendono raccogliere e valorizzare. E’ dedicata al giovane di Cerbaia e a tutti i cooperanti dell’area fiorentina l’iniziativa che è stata presentata oggi in Regione. Presenti oltre all’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini, Massimo Toschi consulente del presidente per la cooperazione internazionale, Veronica Cei assessore alla cooperazione del Comune di San Casciano, la cooperante Ester Giuntini, il consigliere provinciale Stefano Fusi.

“E’ un’iniziativa che apprezziamo particolarmente – ha detto l’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini – perché da sempre la Regione sostiene la cooperazione internazionale. In particolare dal 2009 ha disciplinato queste attività con una legge che prevede fra l’altro un piano integrato delle attività internazionali. Fra queste le attività di cooperazione internazionale, di cooperazione territoriale e ancora quella di settore, per i diritti umani, per la promozione di una cultura di pace. Dal 2007 al 2010 la Regione ha finanziato interventi per complessivi 10 milioni che hanno attivato altrettante risorse in termini di cofinanziamento di altri soggetti. La Toscana è una delle Regioni più attive in questo campo, con interventi e partenariati in tutto il mondo. Siamo convinti che questa apertura sia quanto mai importante in una fase di crisi come l’attuale sia per le risorse che, nel caso per esempio del programma Italia-Francia, possono portare anche nella nostra regione, sia perchè comunque offrono sbocchi di lavoro, sia in Italia che fuori e promuovono sviluppo”.
L’assessore Simoncini ha sottolineato l’importanza della formazione degli operatori e il ruolo della cooperazione anche come possibile sbocco occupazionale, oltre che come strumento di crescita sostenibile dei paesi coinvolti. Sempre di più operatori e volontari hanno bisogno di essere qualificati e all’altezza delle sfide che li aspettano in paesi e contesti fra loro diversi sia dal punto di vista geografico, che economico, politico e culturale. Ma la formazione è indispensabile anche per i cittadini e i volontari che, in misura sempre maggiore, aderiscono con entusiasmo a programmi e iniziative, anche di breve durata.

“Dopo la morte di Andrea – spiega l’assessore alla cooperazione del Comune di San Casciano Veronica Cei – ho fatto una riflessione che mi ha portato ad approfondire la realtà del volontariato nel settore della cooperazione e da qui ho maturato l’idea di diffondere a tutti i livelli, ed in particolare alle realtà giovanili e agli insegnanti, le motivazioni e il significato di quella che si rivela un’importante scelta di vita; dopo aver preso contatti con una decina di cooperanti ho capito che offrire ai cittadini un’opportunità di informazione sulle attività e i progetti che questi giovani, dall’altro capo del mondo, si impegnano a realizzare e portare avanti con tanta energia e passione per sostenere un popolo in difficoltà, può tradursi in una risorsa, nella consapevolezza che non esiste un unico modo di vivere nel mondo”.

L’iniziativa si terrà sabato 12 maggio negli spazi del Circolo Acli e del Teatro Niccolini ed è aperta a tutti. La giornata si concluderà con un omaggio ad Andrea Ferri; saranno presentati alcuni progetti di cooperazione che l’associazione costituita in sua memoria intende sostenere. Seguirà l’esibizione di alcuni gruppi musicali.

“Intendiamo ricordare – commenta uno degli amici del volontario Leonardo Ceccherini – Andrea e il suo profondo altruismo, cresce ogni giorno il numero, di amici e conoscenti che fa parte del gruppo con il quale porteremo a San Casciano amici di tutto il mondo di Andrea, persone che abbiamo conosciuto durante i tanti viaggi compiuti insieme; l’iniziativa permetterà di far germogliare qualcosa che diventi un segno di speranza per tutti”.

“La Provincia di Firenze – ha commentato il consigliere provinciale Stefano Fusi – ha accolto con favore la proposta di attivare un partenariato con il Comune di San Casciano apprezzando gli obiettivi e i contenuti dell’iniziativa, del progetto ed in generale dell’attività di promozione dei temi legati alla Cooperazione internazionale.  I Comuni non sono chiamati solo ad amministrare, hanno un importante compito: quello di farsi animatori di azioni e interventi che favoriscano la diffusione e la conoscenza dei diritti umani, della solidarietà, della cooperazione. Un impegno dall’enorme valore politico, sociale, culturale che la Provincia intende alimentare e sostenere con un concreto contributo economico e una partecipazione diretta e personale, tesa a sostenere il progetto di cooperazione messo in piedi dall’associazione “Mano Amica Dea Friends”.

Il programma nel dettaglio:

Presso i locali del Circolo ACLI Cinema Teatro Everest di San Casciano Val di Pesa:
Ore 14.30 – Saluto delle autorità e breve presentazione dell’iniziativa
Ore 15.00 – Presentazione dell’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo
Ore 16.00 – 18.00 Gruppi di lavoro
Ore 18.00 – 18.30 Coffee break
Ore 18.30 – 19.30 Restituzione dei lavori di gruppo e conclusione
Ore 19.30 – 21.00 Aperi-Cena

Tematiche affrontate nei gruppi di lavoro:

FORMAZIONE: Viaggiare richiede una preparazione e può – allo stesso tempo – rappresentare un’occasione di formazione. Il punto di vista del professionista, del volontario e del viaggiatore.
INTERCULTURA: Viaggiare ci dimostra che il nostro è solo uno dei possibili modi di vedere il mondo.
TESTIMONIANZA: Quando il nostro racconto diventa un’occasione di sensibilizzazione.

Presso il Teatro comunale Niccolini, in collaborazione con “Mano Amica”:
Dalle 21.30 alle 24.00 si terrà il concerto “Dea & Friends” in ricordo di Andrea Ferri, in collaborazione con l’associazione “Mano amica”. La serata prevede interventi di rappresentanti della Regione Toscana, della Provincia di Firenze, del Comune, di alcune istituzioni e associazioni locali.

Mostre
Negli spazi del circolo ACLI (piazza Cavour) saranno allestiti pannelli arricchiti da foto e testimonianze di alcuni cooperanti sancascianesi.
Ingresso libero. Info: 055 8256232, www.sancascianovp.net

Fonte: Toscana-notizie.it